Chirurgia Plastica dello Scheletro Facciale

Rimodellamento della Struttura Ossea del Volto

Un anomalo accrescimento delle ossa del volto, per esempio un arretramento del mascellare e una protrusione dell’arcata mandibolare, creano una disarmonia estetica oltre che funzionale.

E’ possibile regolarizzare le strutture dello scheletro facciale mobilizzandole e successivamente solidarizzandole fra di loro, migliorando le proporzioni del volto e migliorando la funzione dell’apparato masticatorio.

L’intervento può essere eseguito a sviluppo terminato, 14-16 anni per le femmine e 16-18 per i maschi.

Agendo all’interno del labbro, incidendo la mucosa della bocca, si raggiungono le strutture scheletriche che vengono poi sezionate ad arte e riposizionate nella sede corretta.

L’intervento non lascia cicatrici esterne.

chirurgia_scheletro_facciale_01
Armonizzazione del contorno del volto, riposizionamento (arretramento o avanzamento) della mandibola, del mascellare superiore, dello zigomo, delle orbite. Miglioramento estetico del profilo e funzionale dell’apparato masticatorio.
Variabile, 2-4 ore.
Generale.
1-2 giorni
Gonfiore del volto, sensazione di difficoltà nella respirazione, eventuale temporanea chiusura delle arcate dentali.
Dopo 7-10 giorni l’aspetto appare migliorato, sarà completamente naturale dopo 4 settimane circa.
Permanente.