Ricostruzione Mammaria

Ricostruzione della Mammella

La mammella può essere asportata per la presenza di una neoformazione maligna.

Per ripristinare il volume mammario perduto è possibile eseguire un intervento chirurgico.
La scelta della metodologia chirurgica per la ricostruzione dipende dalla quantità di cute e di muscolo disponibile e dal volume del seno controlaterale.

Può essere utile impiegare espansori tissutali e impianti mammari oppure apportare cute e muscolo da regioni del corpo vicine (muscolo retto dell’addome e muscolo latissimo del dorso con losanghe cutanee).

A volte é utile intervenire anche sulla mammella controlaterael per ottenere la migliore simmetria.

In un tempo successivo può essere effettuara la ricostruzione del complesso areola-capezzolo.

Ripristino della morfologia mammaria perduta a seguito dell’intervento di mastectomia.
1-2 ore con l’utilizzo di espansore e impianti mammari; 3-5 ore con l’impiego di lembi mio-cutanei.
Generale. Locale per la ricostruzione del complesso areola-capezzolo.
Edema, sensazione di bruciore, gonfiore, secchezza della cute.
Miglioramento dopo 1-2 settimane, aspetto normale dopo 4-6 settimane.
Permanente.