La Medicina Tradizionale Cinese si ritiene costituisca il più antico sistema medico conosciuto.

 

L’agopuntura, che agisce sulla complicata rete dei meridiani, consiste nell’applicazione di sottilissimi aghi sulla superficie cutanea in corrispondenza di precisi punti per stimolare il flusso energetico dove vi è un blocco, un ristagno, un eccesso o una carenza.

Risulta essere un sistema complementare e integrante ad altre metodologie terapeutiche della medicina occidentale.

È un trattamento non invasivo che stimola le risorse già presenti nel nostro corpo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto la validità dell’agopuntura e ne consiglia l’impiego nel trattamento delle seguenti patologie:

  • Disturvi Psicosomatici – Ansia – Depressione
  • Dermatiti
  • Malattie del Cavo Orale –  Patologie dell’ATM
  • Dolori articolari
  • Malattie del tratto riproduttivo femminile
  • Malattie delle vie respiratorie
  • Malattie del tratto gastrointestinale
  • Neuropatie e miopatie – Vertigini
  • Malattie cardiocircolatorie
  • Malattie oculari
  • Malattie reumatiche
  • Malattie del tratto urinario

 

agopuntura-gravidanza

 

 

Il metodo può essere vantaggioso per combattere anche l’invecchiamento del volto e può essere utilizzato da solo o associato a:

 

1) PRP (Platelet Rich Plasma – Plasma Ricco di Piastrine)

Ricavato da un prelievo della persona stessa e poi iniettato nelle sedi dove la cute è più distrofica, grazie alla presenza  fattori di crescita risulta esser il miglior biostimolante. La pelle nutrita perde il suo aspetto disidratato.

 

2 ) Trapianto di Tessuto Adiposo Autologo

Questa tecnica, utilizza il tessuto adiposo prelevato della persona stessa in aree anatomiche dove è presente adiposità in eccesso.
L’autotrapianto di tessuto adiposo serve sia a  rimodellare i volumi del volto che si sono persi con l invecchiamento sia a tonificare la pelle  grazie alla presenza, nel suo contesto, di cellule staminali (periciti).
Il contorno del volto riacquista armonia e la cute diventa più tonica grazie al miglioramento della vascolarizzazione.

 

3) Botox

Per il trattamento delle rughe frontali, di quelle glabellari e per sollevare il sopraciglio eliminando le rughe a lato degli occhi.

 

Schermata 2015-08-05 alle 14.35.37 Schermata 2015-08-05 alle 14.35.45