Sempre più apprezzata ed utilizzata è l’applicazione di fili riassorbibili. Si tratta di una vera innovazione nel campo del ringiovanimento cutaneo.
Una tecnica per un trattamento estetico anti-eta’, poco invasivo e che ristabilisce l’equilibrio tra quella che sei, attiva e dinamica, e l’immagine segnata da una cute sotto tono, che lo specchio riflette.

Le principali aree di applicazione sono: VISO, COLLO, INTERNO BRACCIA e INTERNO COSCIE. L’utilizzo dei fili riassorbibili restituisce loro tensione e compattezza ridando freschezza ai contorni.

I fili riassorbibili vengono inseriti nel derma con un breve intervento in anestesia locale non invasivo, senza cicatrici residuanti e privo di effetti collaterali.

Questa tecnica di medicina estetica permette di ottenere due risultati: il primo è quello di sostegno e trazione dei tessuti determinato dalla presenza di un proprio sistema di ancoraggio, mentre il secondo è di dare un contributo significativo alla rigenerazione dei tessuti stessi stimolando la produzione del collagene, attivando processi riparativi e favorendo la microcircolazione.

La tecnica permette di ottenere l’effetto di un soft-lifting risollevando il tessuto e dando alla zona trattata un aspetto più tonico e fresco, grazie al miglioramento dell’elasticita’ della pelle determinato dalla stimolazione endogena che i fili inducono.

L’efficacia del trattamento è apprezzabile dal momento dell’applicazione e si può ritenere completo dopo 2-3 settimane dall’inserimento.
Il riassorbimento dei fili avviene circa dopo 6 mesi dall’applicazione, ma i risultati saranno visibili fino a 2 anni dal trattamento grazie alla stimolazione di creazione di collagene e fibroblasti.

L’utilizzo di fili riassorbibili in medicina estetica puo’ essere associata ad altre procedure come filler a base di acido ialuronico e botox.

Anche se l’applicazione dei fili riassorbibili appare di semplice esecuzione è necessario che sia uno specialista ad effettuarla.